La piattaforma Revas è un progetto cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, dallo Stato Italiano e dalla Provincia autonoma di Trento.

La presenza sul web attira le donazioni online

Data l'importanza delle donazioni e il loro effetto positivo su chi le riceve, le organizzazioni possono attivare alcuni accorgimenti per facilitarne la raccolta e ottenere la fiducia dei cittadini.

5/22/2019

Header Image

Grazie alle donazioni le organizzazioni possono raggiungere i loro obbiettivi, far fronte alle loro necessità e sostenere le loro attività in modo da rimanere in vita il più lungo possibile. Pertanto questi fondi rappresentano un elemento importante per la vita dell'associazione.

Quando si parla di Raccolta Fondi per Associazioni si sentono spesso le parole Fundraising e Crowdfunding. Sono due modalità valide e nessuna esclude l’altra. Un’organizzazione può tranquillamente portarle avanti contemporaneamente.

Ma cos'è il foundraising e come organizzare una raccolta fondi?

Con il fundraising si intende l'organizzazione di eventi o attività su invito o aperto a tutti, cene di gala, spettacoli o vendita di beneficienza e tutte quelle occasioni caratterizzate da:

  • creazione e instaurazione di relazioni tra donatore e beneficiario.
  • missione di tipo sociale e durature nel tempo quanto le problematiche che si vogliono risolvere.

Cosa si intende, invece, per Crowdfunding?

Per quanto riguarda invece il Crowdfunding, esso consiste nell'organizzare una raccolta fondi online. Negli ultimi anni, grazie all'avvento di internet si sono diffuse diverse modalità per donare. Ciò è possibile farlo pubblicando un annuncio su alcune piattaforme come kickstarter Italia, o l'inserimento di form sul proprio sito per invitare i visitatori a donare all'organizzazione. Il foundraising e il crowdfunding rappresentano due modalità molto utilizzate per inviare donazioni ad associazioni.

Tuttavia, sfruttare le potenzialità di internet per raccogliere fondi implica anche un certo impegno dell’organizzazione in fatto di trasparenza e cura della propria presenza online.

Come è stato preannunciato, dall’inizio del 2019 è operativo il Registro unico nazionale del Terzo Settore, che impone alle associazioni iscritte il rispetto di rigidi parametri in fatto di organizzazione e trasparenza.

Essere trasparenti può facilitare la raccolta di donazioni , ottenere la fiducia dei donatori digitali.

Cosa si intende per la presenza online?

Le persone che donano online hanno bisogno di raccogliere tante informazioni per poter manifestare la solidarietà al progetto o causa.

Le organizzazioni possono caricare tutte informazioni necessarie sul proprio sito per risultare attendibili e affidabili agli occhi dei visitatori. Nel sito si può pubblicare il bilancio economico e il bilancio sociale.

Anche i social network al giorno d’oggi svolgono un ruolo cruciale in termini di costruzione, mantenimento e nutrimento dell’immagine dell’organizzazione e della community.

La presenza online attira donatori digitali

Come osserviamo, negli ultimi anni sta aumentando la fiducia verso i mezzi di transazione proposti dal web. Per questo sono cresciuti in modo considerevole i cosiddetti donatori digitali, ossia quelle persone che scelgono consapevolmente di donare anche attraverso i mezzi online, sostenendo così i progetti che vengono portati avanti dalle organizzazioni.

Infatti, i risultati ottenuti dall’indagine Donare 3.0, realizzata da Doxa in collaborazione con PayPal Italia e Rete del Dono, confermano che donare online è la modalità più comoda e facile perché il donatore è sempre connesso anche quando è in movimento.

Da questa indagine emerge quanto le donazioni via internet siano diffuse nella popolazione italiana e quanto siano numerose le somme di denaro donate ad associazioni o progetti.

Per questo motivo, curare la presenza online può davvero fare la differenza all’interno dell’organizzazione e aiuta quest'ultima ad essere scelta come beneficiaria dai cittadini.

Bandiera Europea

La piattaforma Revas è un progetto cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, dallo Stato Italiano e dalla Provincia autonoma di Trento.

Scopri di più